Dario Grilanda

Saranno 961 i comuni lombardi che andranno al voto il 9 giugno, ovvero il 63% del totale. È stato a tutti i candidati sindaci coinvolti in queste elezioni che si sono rivolti unitariamente le sezioni regionali di FNP CISL, SPI CGIL e UILP UIL, ovvero le tre confederazioni dei pensionati dei sindacati confederali.

“La condizione degli anziani e le misure necessarie a migliorarla sono spesso assenti nel dibattito politico”, spiega Dario Grilanda, Segretario Generale della FNP Cisl dei Laghi. “E’ anche per questo motivo che, come organizzazioni sindacali sia dei pensionati che degli attivi, cerchiamo di spingere sullo strumento della negoziazione sociale territoriale. Ecco perché giriamo per i singoli comuni presentando le piattaforme contenenti le nostre proposte”.

In cosa consistono le priorità su cui si incardina la negoziazione portata avanti da FNP e dagli altri sindacati dei pensionati? “Chiediamo politiche fiscali eque e progressive, un welfare proattivo, la semplificazione della burocrazia, ma anche l’incremento della spesa su politiche sociali e sanitarie. Inoltre vorremmo si lavorasse per creare una rete di servizi sanitari e socio-sanitari territoriali efficienti, che trovino nelle Case della Comunità luoghi di integrazione con il sociale. Vorremmo poi si studiasse un sistema di residenzialità in grado di erogare servizi di qualità a fronte di rette sostenibili per le famiglie, con politiche abitative che rispondano ai bisogni delle persone, per una la lotta al disagio abitativo che passi anche dal sostegno al pagamento degli affitti in caso di morosità incolpevole. Ed ancora chiediamo delle politiche urbanistiche ed ambientali che prevedano spazi di incontro e di socializzazione supportati da un sistema di mobilità adeguato, cercando così di contrastare il preoccupante fenomeno della solitudine”.

La capillare presenza dei sindacati pensionati su tutto il territorio lombardo li rende importanti “antenne” in grado di captare i bisogni delle persone, trasformandoli dunque in fondamentali interlocutori per quanto riguarda la condizione ed i bisogni della popolazione più fragile, anziani ma non solo.

“Come sindacati dei pensionati – chiosa Dario Grilanda, Segretario Generale della FNP Cisl dei Laghi – siamo pronti ad affrontare le sfide che abbiamo davanti ed a confrontarci con chi dovrà compiere scelte politiche all’altezza. Chiediamo quindi a candidati ed elettori di tenere in considerazione i temi rispetto cui facciamo opera di sensibilizzazione, che saranno poi discussi a livello territoriale dalle nostre strutture. E’ importante che le Amministrazioni Comunali che verranno elette ricordino che non siamo la controparte, ma un interlocutore, una parte attiva da coinvolgere”.